La procedura per la costituzione di una società nel Regno Unito è semplice e rapida. La costituzione della società si effettua attraverso la registrazione presso la Companies House (divisione del Ministero del Commercio e dell’Industria che svolge funzioni analoghe al registro nazionale del sistema camerale italiano).

 

Le principali forme societarie:

  • Private Limited Company (Società privata a responsabilità limitata);
  • Private Unlimited Company (Società privata a responsabilità illimitata);
  • Public Limited Company (Società per azioni a responsabilità limitata). 

 

Da considerare anche la forma di LLP (Limited Liability Partership), la Partnership a responsabilità limitata che è la forma più semplice e snella per operare nel mercato inglese senza necessità di costituire una  società (ad esempio partnership tra professionisti, free lance etc) e la Partnership, un accordo tra professionisti o imprese dove la responsabilità e’ illimitata ma dove non vi sono adempimenti di comunicazione alla Company House. 

L'ordinamento Inglese si basa su un principio generale di “fiducia” sugli operatori economici, così la costituzione di una  società (di norma si sceglie la forma della LTD) è semplice e veloce e non richiede il notaio. Tuttavia ciò non deve indurre a credere, con superficialità, che i controlli siano assenti, in quanto sono semplicemente diversi. Chi ha operato in Inghilterra sa che se è vero che per costituire una società bastano poche ore, per avere una Partita IVA sono necessarie da 2 ad 8 settimane e per poter avere un conto corrente è necessario superare una delicata ed approfondita due diligence da parte dell'Istituto bancario che aprirà i conti. Inoltre anche in Inghilterra è necessario prestare attenzione ai rapporti tra soci curando i patti societari: chi costituisce con superficialità senza ben esaminare prima le condizioni dello statuto opera in modo disattento ed approssimativo e la sua iniziativa imprenditoriale partirà di certo con il piede sbagliato.

Una buona amministrazione di una società in Inghilterra ha bisogno di cura ed attenzione, come in ogni altra parte del mondo, e chi scrive in rete che gli adempimenti non ci sono o sono all'acqua di rose non dice il vero. Come non dicono il vero coloro che propongono costi risibili di assistenza di una Ltd a Londra. I costi infatti ci sono ed alla fine non sono affatto distanti da quelli medi che una società costa ogni anno nelle principali economie del mondo (e come potrebbe essere altrimenti, dato che Londra è una delle città più care al mondo?).

Fa disinformazione chi propone di costituire a Londra società per esercitare attività in altri paesi (ad esempio l'Italia), perché omette di informare che in tal caso la società inglese dovrà curare tutti gli adempimenti nel paese dove opera, pagandoci le tasse e poi svolgere gli adempimenti anche in Inghilterra, con evidente duplicazione di adempimenti amministrativi, di costi e anche di qualche imposta.

Inoltre in Inghilterra le tasse ci sono e vanno pagate. Non è assolutamente vero che utilizzando una società inglese per lavorare all'estero si possono risparmiare lecitamente imposte.

Aprire una società in Inghilterra è una grande opportunità per far crescere la propria impresa, per internazionalizzare o anche per accedere ad uno dei mercati di consumo più ricchi del mondo. Non è invece il caso di aprire in Inghilterra per fare “scatole vuote” o per esercitare attività in altri Paesi.

 

Internazionalizzare è una cosa seria, è un processo che richiede competenze, vision e impegno. E se è la crescita che cercate e nuove opportunità di business noi saremo lieti di essere i Vostri partners in questa nuova avventura.